architetto Guizzo Armando 

architettura e paesaggio

BARRICAIA IN TENUTA ABAZIA

Anno di realizzazione: 2014

Ubicazione: Nervesa della Battaglia (TV) Via Arditi

Committente: Società Agricola Giusti - Dal Col

Il fabbricato rurale che porta il nome “Abazia” in quanto per tutto il '900 è stato un’unica proprietà con l’Abazia di Sant’Eustachio (ex Collalto, ex Frate) possiede aderente al lato nord, edificato all’ inizio anni degli anni '70, un seminterrato annesso rustico di mq. 400 usato come cantina di vinificazione durante la proprietà Frate, poi abbandonato dall’ultima proprietà, Palla.

Il nuovo proprietario, l’azienda Vitivinicola Giusti Dal Col, lo ha ora recuperato ed adibito a barricaia per l’invecchiamento del vino rosso della tenuta, l’Umberto I. Un taglio bordolese ottenuto con i vitigni rossi della tenuta che si è già imposto sul mercato internazionale in particolare in oriente.

Il tema che l’architetto ha affrontato è stato quello di ideare una architettura degli interni che riporta alle antiche barricaie, ambienti bassi e con poca luce dove il vino viene messo a riposo, su botti in legno, per qualche anno.

Per questo il progetto ha previsto l’inserimento di una grande volta a botte in mattoni pieni rossi con il ricavo di sette nicchie da entrambi i lati longitudinali a loro volta dotate di voltine che si incastrano sulla grande volta a botte. A tale fine sono state rinforzate le strutture portanti verticali e le fondazioni in cemento armato anche al fine di un adeguamento sismico. Potendo intervenire solo dall’interno della scatola architettonica, senza aggiungere nuovi carichi al solaio di copertura, tutte le volte sono state realizzate prefabbricate in laboratorio e successivamente montate a “pezzi” sul posto da una ditta specializzata in costruzioni di barricaie. L’ambiente è stato dotato di nuovi impianti meccanici che prevedono il raffrescamento e la deumidificazione (necessaria al fino al 75%) così come richiesto per una barricaia. L’illuminazione è tenue e soffusa perchè trattasi prevalentemente di un ambiente di riposo e maturazione del vino rosso. È stata posata una pavimentazione importante in pietra naturale 80x160 dello spessore di cm.6 anticata, trattata idrorepellente perchè sono comunque previsti dei lavaggi, almeno uno all’anno, a seguito dei rabbocchi.